Esci dai Frame

  DISEGNO DI MACCHINE 2 Docente: Eugenio Pezzuti Email: pezzuti@mec.uniroma2.it Telefono: 0672597139
    Programma del Corso
 
cenni ai criteri e modelli di progettazione quali PDM, Ingegneria simultanea, metodo della similitudine, Triz, Brainstorming ecc. Principi generali di progettazione funzionale. Principi generali di progettazione concreta. La direttiva macchine. Cenni alla qualità ed il suo ruolo in ambito industriale con riferimento al disegno. Il ruolo del disegno all’interno del ciclo produttivo. Introduzione alle misure meccaniche a contatto. Principi, metodi, procedimenti di misurazione. La normativa e le leggi relative alle procedure di misura. L’impiego dei campioni e la taratura. Gli errori. Rugosità: normativa, metodi di misura, parametri avanzati e sperimentali, l'influenza della rugosità nella progettazione e nella produzione. La correlazione della rugosità con le lavorazioni meccaniche. Tolleranze dimensionali. Catene di quote. Tolleranze geometriche, di forma, di posizione, di oscillazione. La correlazione delle tolleranze con la produzione e con le lavorazioni meccaniche. I riferimenti nelle tolleranze geometriche. Principio del massimo materiale, principio di inviluppo e gli altri modificatori. Misura delle tolleranze e macchine di misura. Calibri funzionali. Tecniche di “paper gaging”. Applicazioni industriali. Il confronto con la normativa ASME. Effetto delle tolleranze sulla progettazione e sulla produzione. Il metodo statistico per l’assegnazione delle tolleranze (metodo 3 sigma, 6 sigma, motorola, montecarlo ecc.) e gli indici di capacità di processo. I metodi vettoriali per il calcolo delle tolleranze. I metodi cinematici per il calcolo e la rappresentazione delle tolleranze dimensionali e geometriche. Cenni alle tolleranze per componenti non rigidi. Cenni alle macchine di misura a contatto. Le tecniche di misura. Il rilievo di forme complesse ed i metodi a non contatto. Scanner 3D. Cenni al reverse engineering ed alle tecniche di Rapid prototyping.
RISULTATI DI APPRENDIMENTO PREVISTI
Il corso si propone di approfondire i problemi di analisi ed applicazione di tolleranze dimensionali, geometriche e dei parametri di finitura superficiale connessi alla rugosità. Particolare importanza viene data agli aspetti innovativi di criteri di applicazione e scelta delle tolleranze con riferimento ai criteri statistici , ai metodi cinematici ed ai criteri innovativi di recente sviluppo. L’allievo viene inoltre introdotto sulle problematiche e sulla standardizzazione relativa alle procedure di misura con particolare riferimento alle misure meccaniche dimensionali, di tolleranza e di rugosità. Vengono inoltre illustrate tecniche di misura non convenzionali per forme complesse basate sull’impiego di scanner 3D laser od altre metodologie a non contatto.
EVENTUALI PROPEDEUDICITA'
nessuna
TESTI DI RIFERIMENTO
''Disegno Tecnico industriale'' Chirone, Tornincasa, vol.1,2, ed. Il Capitello
Norme UNI M1
Dispense del corso fornite dal docente
MODALITA’ DI EROGAZIONE
tradizionale
MODALITA’ DI FREQUENZA
Consigliata la frequenza. E’ obbligatorio revisionare le esercitazioni in corso d’anno
METODI DI VALUTAZIONE
esame teorico ed applicativo e valutazione delle esercitazioni svolte in corso d’anno.
EVENTUALI ATTIVITA’ DI SUPPORTO ALLA DIDATTICA
A volte vengono svolti dei seminari ed esercitazioni integrative