Esci dai Frame

  DISEGNO DI MACCHINE Docente: Pier Paolo Valentini Email: valentini@ing.uniroma2.it Telefono: +390672597137
    Programma del Corso
 
PROGRAMMA
Funzione e comunicazione del disegno di macchine. Il disegno nel ciclo produttivo. Unificazione nazionale ed intrnazionale. Regole base di esecuzione dei disegni: formati, tipi di linee e caratteri, riquadro delle iscrizioni. Metodi di rappresentazione delle forme e dei volumi: proiezioni ortogonali, assonometrie, sezioni. Criteri e metodi di quotatura. Quotatura funzionale, lavorazione e collaudo. Cenni alle principali lavorazioni meccaniche. Tolleranze dimensionali e sistema ISO. Cenni nell'applicazione delle tolleranza nella progettazione industriale. RugositÓ superficiale: principali parametri unificati, indicazioni a disegno. Elementi di macchine: alberi, perni, collegamenti filettati, sistemi antisvitameno, tipologie di collegamento albero/mozzo, saldature, ruote dentate, spine, cinghie, pulegge, catene, anelli elastici, ghiere, molle, giunti. Cuscinetti volventi e cadenti: criteri di scelta, montaggio e rappresentazione. Disegno di complessivi e di riduttori. Cenni ai moderni sistemi di Disegno Assistito dal Calcolatore.

RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO
Il corso si propone di fornire agli allievi le conoscenze base del disegno tecnico con particolare riferimento ai singoli componenti, ai loro montaggi negli assiemi e alle normative tecniche. Alla fine del corso l'allievo deve essere in grado di eseguire la messa in tavola e la qutatura di assiemi complessi.

PROPEDEUTICITA'
Nessuna

TESTI DI RIFERIMENTO
- Chirone, E., Tornincasa, S., ''Disegno Tecnico Industriale'', Voll. 1 e 2, Ed. Il Capitello, Torino.
- Norme UNI per il Disegno Tecnico (Vol.1: Norme Generali, Vol.2: Meccanica e Settori Correlati).
- SKF Catalogo Generale.