Esci dai Frame

  ANTENNE E PROPAGAZIONE Docente: Gaetano Marrocco Email: marrocco@disp.uniroma2.it Telefono: 0672597418
    Programma del Corso
 
&4RISULTATI DI APPRENDIMENTO PREVISTI: Introdurre alla conoscenza delle antenne più diffuse nelle applicazioni di telecomunicazioni, inquadrando la loro analisi e sintesi nelle proprietà dei campi elettromagnetici.


PROGRAMMA DEL CORSO

1. INTRODUZIONE ALLE ANTENNE meccanismo radiativo, cronologia, tipologie di antenne
2. SORGENTI DI CAMPO ELETTROMAGNETICO (Eq. Maxwell); sorgenti impresse, indotte ed equivalenti (Teorema di Equivalenza), ed immagini (Teorema delle Immagini)
3. IRRADIAZIONE NELLO SPAZIO LIBERO teoria dei potenziali; condizione di Lorentz; funzione di Green &. IL DIPOLO ELETTRICO ELEMENTARE contributo statico e dinamico (campo reattivo e radiativo)
5. IL DIPOLO MAGNETICO ELEMENTARE Teorema di dualità, loop infinitesimo
6. SORGENTI ESTESE valutazione a grande distanza; zone di radiazione di Fraunhofer e Fresnell
7. CARATTERIZZAZIONE DELLE ANTENNE IN TRASMISSIONE Parametri di radiazione: lunghezza (altezza) efficace), intensità di radiazione, direttività, guadagno, larghezza di fascio, E-cut, H-cut, efficienza, polarizzazione; Parametri circuitali :impedenza d'ingresso; larghezza di banda
8. ANTENNE A FILO Dipolo a mezz'onda e lunghezza efficace, diagramma di radiazione, tagli, larghezza di fascio, polarizzazione, impedenza d'ingresso, risonanza serie e parallelo Monopolo ad un quarto d'onda; antenna marconiana; Il loop: piccolo e grande; diagramma; impedenza d'ingresso
9. CALCOLO AUTOMATICO DI ANTENNE Formulazione di Scattering per antenne estese ed antenne filari, equazioni di Pocklington e Hallen, Metodo dei Momenti, codice NEC
10. ALIMENTAZIONE DI ANTENNE A FILO Balun, Dipolo ripiegato; T-match
11. ANTENNE AD APERTURA La slot; il metodo della trasformata di Fourier, spettro di onda piana, dominio visibile ed invisibile, valutazione asintotica Aperture rettangolari: illuminazione uniforme e a coseno; direttività, area efficace, efficienza di apertura Aperture circolari: uniforme e TE11 Horn: area efficace, dimensionamento
12. ALLINEAMENTI DI ANTENNE il fattore di array; principio di moltiplicazione e guadagno totale, efficienza di apertura; '' Array uniforme: diagramma del fattore di array; ML, SD, GL, regione di visibilità, puntamento Array Fasato; endfire, puntamento del fascio Array bidimensionale Array di Tchebishev Sagomatura del fascio (sintesi di Fourier) Reti formatrici di fascio ed esempi Cenni sugli accoppiamenti tra antenne Array monolitico: guida d'onda fessurata Array parassita: Yagi Uda
13. ANTENNE A BANDA LARGA Dipoli spessi: antenna biconica e antenna cilindrica Antenne autoscalanti: log- periodica e spirale logaritmica Antenne frattali
14. GRANDI ANTENNE Richiami di Ottica geometrica e la lente dielettrica Il riflettore parabolico Guadagno di un sistema a riflettore
15. ANTENNE STAMPATE Il patch: modello a linea di trasmissione e campo irradiato dai bordi
16. CARATTERIZZAZIONE DELLE ANTENNE IN RICEZIONE Tensione a vuoto ai morsetti, lunghezza efficace in ricezione, circuito equivalente di Thevenin e di Norton, area efficace in ricezione; potenza raccolta dal carico e condizione di adattamento per il massimo

TESTI DI RIFERIMENTO
C. Balanis, “Antenna Theory: analysis and design”, John Wiley & Sons, 1997 (ISBN 0-471-59268-4)
R.E. Collin, “Antennas and Radiowave Propagation”,McGraw-Hill, 1985, (ISBN-0-07-011808-6)
J.D. Krauss, R.J.Marhefka, “Antennas for all applications”, McGraw-Hill (ISBN 0-07-463219-1)


PROPEDEUDICITA'
Matematica e Fisica di base, Campi elettromagnetici